#

Funzionamento impianto fotovoltaico

ATIAL TI SEGUIRA’ DURANTE TUTTO IL PROCESSO DI INSTALLAZIONE!


Il sole è la maggiore fonte inesauribile di energia non inquinante che abbiamo nel pianeta. Ciò che esso emette può essere utilizzato per produrre energia elettrica, sfruttando le onde elettromagnetiche definite comunemente “luce”, utilizzando dei moduli fotovoltaici.

Tali strutture si basano sulle proprietà di alcuni materiali semiconduttori (fra cui il silicio, elemento molto diffuso in natura) che, opportunamente trattati ed interfacciati, sono in grado di generare elettricità senza utilizzare alcun combustibile, una volta colpiti dalla radiazione solare.

Con l’emissione in Italia di opportuni regolamenti statali, l’installazione di un Impianto solare fotovoltaico è diventato un investimento redditizio oltre che ecologico.

Grazie al contributo statale, nell’arco di 30 anni di durata l’impianto riesce a rendere fino ad oltre quattro volte il capitale investito.

 

Come funziona un Impianto Solare Fotovoltaico e in cosa consiste il cosiddetto “Scambio sul posto” è indicato in maniera sintetica nelle prossime righe.

COS’E’ UN IMPIANTO SOLARE FOTOVOLTAICO

Un impianto solare fotovoltaico è costituito da un insieme di apparecchiature che consentono di trasformare direttamente l’energia solare in energia elettrica.
Gli impianti per la produzione di energia elettrica mediante tecnologia fotovoltaica presentano diversi vantaggi, tra i quali, i più significativi sono:

  • assenza di qualsiasi tipo di emissioni inquinanti;
  • risparmio dei combustibili fossili;
  • estrema affidabilità poiché non esistono parti in movimento (vita utile superiore a 30 anni);
  • costi di manutenzione ridotti al minimo;
  • modularità del sistema (per aumentare la taglia basta aumentare il numero dei moduli)

L’esposizione ottimale per un impianto fotovoltaico è il sud.

Si possono effettuare installazioni con esposizione verso altri punti cardinali, prevedendo che, una volta in esercizio, l’impianto avrà una perdita di produttività rispetto alla soluzione con esposizione ottimale.

Per quanto riguarda l’inclinazione dei moduli, 30 gradi rispetto al piano orizzontale è quella che in Italia permette di avere la massima produzione annua di energia.

Se l’inclinazione dei moduli è contenuta tra +/- 10 gradi rispetto all’ottimale, la minor produttività dell’impianto può essere trascurabile.

A completamento dell’impianto fotovoltaico può essere montato anche un sistema di accumulo che consiste in un pacco di batterie che vengono caricate durante il giorno dall’energia prodotta dal generatore fotovoltaico e sfruttate poi di sera attingendo all’energia accumulata per i consumi notturni.

Funzionamento impianto solare fotovoltaico

Le funzioni dei dispositivi di figura sono le seguenti:

  • Generatore fotovoltaico: costituito dai moduli fotovoltaici che captano la radiazione solare durante il giorno e la trasformano in energia elettrica in corrente continua;
  • Inverter: trasforma l’energia elettrica da corrente continua a corrente alternata rendendola idonea alle esigenze delle comuni apparecchiature elettriche (lampade, elettrodomestici, alimentatori, computer…); Qualora sia previsto anche un sistema di accumulo viene montato un inverter ibrido
  • Sistema di accumulo: costituito dalle batterie di accumulo che vengono caricate durante la giornata per l’utilizzo nelle ore serali. E’ una opzione che si può montare anche in tempi successivi
  • Contabilizzazione energia: dispositivi che servono a controllare e contabilizzare la quantità di energia elettrica prodotta e scambiata con la rete.
  • Protezioni: dispositivi elettrici per la protezione delle rete utente e della rete pubblica
  • Rete elettrica pubblica: punto di connessione alla rete

REMUNERABILITA’ ENERGIA

Scambio sul Posto

Per mezzo dello Scambio sul Posto (SSP) garantito dal Gestore Servizi Elettrici (GSE), l’energia prodotta e non consumata che è stata immessa in rete può essere riutilizzata in momenti successivi. In pratica il GSE rimborsa al prezzo medio zonale, al netto delle tasse, la quota di energia immessa in rete equivalente a quella che di sera viene prelevata dalla rete.

Soggetti che possono richiedere la convenzione per lo SSP

 

Praticamente tutti: persone fisiche e giuridiche, privati, aziende, enti pubblici, comunità, condomini.
La domanda può essere presentata sia dai proprietari degli immobili destinati all’installazione dell’impianto fotovoltaico che da altri soggetti autorizzati dal proprietario.

 

Iter burocratico e amministrativo

Per accedere agli incentivi sarà necessario eseguire i seguenti adempimenti:
a) acquisire autorizzazione amministrativa locale ove richiesto (es. presenza di vincoli paesaggistici)
b) inoltrare domanda al connessione in rete dell’impianto al proprio gestore di rete (ACEA/ENEL), comprensiva di progetto preliminare,
c) realizzare l’impianto
d) connettere l’impianto in rete attraverso il gestore di rete;
e) far pervenire al GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) la domanda di convenzione unitamente alla documentazione finale di progetto e collaudo;

Detrazione Fiscale

Qualora il Committente sia una persona fisica l’impianto fotovoltaico beneficia della detrazione fiscale del 50% in dieci anni prevista per le ristrutturazioni edilizie.

Es.:
Costo impianto: euro 10.000;
Si possono detrarre dall’imposta euro 5.000 in totale in un periodo di 10 anni ( euro 500 l’anno).

ATIAL SRL

Richiedi un preventivo


Per avere maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici ATIAL potete chiamare il numero verde 800 29 90 79 o il numero mobile +39 335 626 8072. Per richiedere un preventivo di spesa compilate il modulo in basso, vi risponderemo nel minor tempo possibile.

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento (UE) n. 2016/679 (GDPR):